Torta testa di rapa

Comments (0) Food, Uncategorized

Potevate pappare le vostre rape mielose e caramellate e prendere quel sughetto e spararvelo con un pane ai multicereali, invece, il sacro fuoco, quello della cucina vi spinge alla fase successiva. Per la torta testa di rapa bisogna fare un brisée fake, al posto del burro l’olio e nella farina ci mettiamo la curcuma. Fate un bel panetto e poi la stendete, altezza mezzo centimetro. Farina, un po’ di burro e latte e create la base per scogliere le due tome o il formaggio che amate di più, fate una fonduta semplice. Se siete bravi e volete fare la fonduta classica, con i tuorli, a bagno maria, va molto bene. Pepe e noce moscata in ogni caso. Mettete la brisée in una teglia, poi la fonduta, le rape e le cime di rapa sbollentate 30 secondi, anche meno. E fogli di porro qua e lá, se volete prendere il biglietto di sola andata per il girone dei goduriosi irrorate il tutto con il sughetto raperonzoloso; poi fate il bordo e mettete nel forno per 15 giorni oppure scoprite la temperatura sul chissenefood.com, dove le ricette sono scritte passo a passo. Volete vedere il risultato finale? Intanto godetevi i passaggi. Mi raccontate un piatto con le verdure che amate?

Torta testa di rapa

Ingredienti per 4 persone:

Per la fonduta di Toma:

500 mL di latte fresco intero

40g di farina

40g di burro

250g di Toma

noce moscata

Per la brisée all’olio e curcuma (per una tortiera da 26cm circa):

200g di farina 00

70g di olio evo

50g di acqua fredda

1/2 cucchiaio di curcuma

1 pizzico di sale

Per le rape:

Seguire la ricetta al seguente link https://chissenefood.com/torta-testa-rapa-le-rape/

Altro:

1 porro

5 cimette di rapa sbianchite in acqua bollente e salata

Procedimento:

Preparare la fonduta mettendo a scaldare il latte in un pentolino.

In un altro pentolino far sciogliere il burro e unire poi la farina tutta in una volta mescolando bene con una frusta. Far cuocere a fuoco dolce fino ad ottenere un roux dorato e versare poco alla volta il latte caldo.

Cuocere per pochi minuti, abbassare la fiamma al minimo e aggiungere la toma tagliata a pezzetti e una grattata di noce moscata.

Togliere dal fuoco non appena il composto risulterà omogeneo. Aggiustare di sale se necessario e far raffreddare.

Preparare la pasta brisée unendo in una buole la farina, il sale e l’olio evo. Iniziare ad impastare e unire poi l’acqua fredda e la curcuma.

Lavorare il composto fino ad ottenere una palla bella liscia. Coprirla poi con pellicola e mettere in frigorifero per 30′ circa.

Stendere poi l’impasto dello spessore di circa 5mm tra due fogli di carta forno con l’aiuto di un matterello.

Imburrare una teglia e rovesciare sopra l’impasto, facendolo aderire bene e lasciando i bordi abbondanti.

Disporre sul fondo la fonduta.

Aggiungere poi le rape, con un po’ del loro intingolo, le cimette di rapa e il porro semplicemente tagliato in modo da accarezzare le rape.

Richiudere i bordi verso l’intero, cercando di pizzicarli leggermente in modo da creare delle piccole onde.

Infornare per circa 25-30′ a 175°C. Il tempo varia a seconda del forno, sarà pronta quando sarà croccante e dorata.

Una volta pronta, tirar fuori dal forno e far freddare leggermente prima di servire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest