Tipi da Mountain

LO KAMIKAZE, per lui la montagna è solamente un altro luogo dove bussare con grazia alla porte del paradiso. Vive di emozioni primarie, dominato dalla sua amigdala, scendendo lungo scoscesi fuoripista, scala pareti verticali, si butta da para pendio cercando il volo perfetto e quel battito del cuore in più che la città gli priva ogni giorno. Lo riconoscete dalle pupille sempre dilatate e dai racconti che hanno come protagonista la morte sfiorata per miracolo e una bella #GOPRO ultimo modello sempre pronta da sfoggiare.

IL DOPOCHIC per lui i monti sono solo uno sfondo perfetto dove sfoggiare se stesso e il proprio look. Odia chi scia e ama le spa dove farsi fotografare in posizioni post realiste mentre degusta tisane o pensa al futuro guardando i monti da una vasca idromassaggio nel nulla. Predilige i luoghi di relax e indossa i dopo sci solo per sentire il suono della neve che fa crack e soprattutto per indossarli, in attesa della nuova collezione 2021. Per lui il fall winter è una religione di stile da sfoggiare sui social e ricevendo ammirazione e tanti bei like.

Il NATURALISTAGRAM, sempre immerso nella natura, predilige ciaspole lunghe camminate, rimane affascinato da ogni orma nei boschi e ogni animale che si muove è il pretesto per tirare fuori il binocolo e osservare per ore ore le due aquilotte innamorate sul crinale della montagna. E’ sveglio presto e raramente mondano, a volte entra in bosco e prende la forma di una lepre bianca e zampetta per ore, rendendosi conto che forse quel fungo non era esattamente un porcino. Ovviamente di questi tempi, al ritorno in hotel, nudo come mamma lo ha fatto, sul balcone, a meno 5, posta tutto su IG.

IL GESTUALE vive la montagna come se fosse una liturgia secolare, ogni singolo gesto, atteggiamento è teso al perfezionismo. Lezioso sugli sci, non scivola per godersi la montagna o la discesa, ma bensì il gesto. Quasi giapponese assapora ogni rito montando con grazia e quasi rigoroso silenzio. Si alza presto per avere la prima neve, tiene gli sci come una reliquia è ha solo un grande nemico.

LO SNOWBORDELINE è l’esegenesi del “Bella lì”, vive la montagna come se fosse Ibiza, odia il silenzio e riempie lo spazio di risate, urletti, danze tribali. Si muove in gruppo e la sua missione quotidiana sulla neve, oltre a fare salti e tralalà, è infastidire lo sciatore gestuale.
Difatti le due specie spesso litigano e fanno parte di fazioni diverse, come vampiri e licantropi in un Twilight qualunque.
Se ne conoscete qualcuno alzate il pollice del vostro guanto, guardatelo ed esclamate: Bella!

IL RIFUGIATO brama fuoco e camino. Vive per il lato gastronomico e alcolico della montagna. Raramente possiede l’attrezzatura giusta e di solito ha scarponcini di pelle e pantaloni poco tecnici. E’ in perenne ricerca di polente taragne, tagliatelle con il cervo, spezzatini caldi, canederli, ottimo vino e bevande calde. Ama il freddo e la montagna, anche se non sembra, perché sono il suo alibi per potersi rifugiare dinnanzi ad un bel fuoco scoppiettante e godersi il paffutello letargo. Di solito, per contrapposizione, s’accoppia con gente amante degli sci e dello snowboard che, dopo la giornata di sci, lo troveranno a fondo valle completamente ebbro e festante.

E tu che #TipoDaMountain sei?

0/5 (0 Reviews)
Post recenti