dosa-crepesLe Ricette Apocalittiche:

Ecco a voi Le Ricette Apocalittiche, ovvero cosa farci con le tonnellate di derrate alimentari che si stanno comprando in queste ore, o forse cosa cucinare di buono in questo periodo in cui laviamo 100 volte le mani al giorno e compriamo mascherine diverse da quelle di carnevale.
Mettete in dispensa gialle e , dureranno mesi e quando siete stufi di vedere nella vostra credenza fate così:
due tazze di lenticchie e una di riso e le lasciate in ammollo (coprite fino alla superficie) con un cucchiaio di lievito secco in polvere e un pizzico di paprika.
12 ore basteranno, intanto accendetevi una serie tv e ogni tanto spiate il tg, ma non troppo, altrimenti vi infettate con l’ansia.
Poi frullate il tutto e prendere una di quelle padelle da , molto anni 80 e al centro mettete due mestoli, ma prima di farlo passate un panno con dell’acqua, mentre la pentola è rovente e pulite bene la superficie.
Spargete l’impasto con un movimento di polso degno di un tennista esperto o di un adolescente maschio che scopre una nuova categoria porno sul web e create una crepes come da video: spirale compresa.
Questa crepes indiana e vegana si chiama Dosa e se fatta bene è il massimo assoluto che potrete mai mangiare.
Quando vedete che con il calore si formano dei piccoli crateri aggiungete un paio di cucchiai di olio di semi sulla crepe (avendo cura di spargerlo ovunque) e uno all’esterno.
Appena le spirali con l’impasto meno alto diventano dorate, spegnete il fuoco e avvolgete la crepes su stessa e servitela con curry di verdure, di pesce, pollo oppure riempitela prima di girarla di formaggio, verdure e patate dolci o quello che vi siete infilati nel carrello di fretta. Tutto tranne le penne lisce mi raccomando!
A voi filmato e link in bio, mi raccomando seguite le indicazioni di siti e fonti d’informazioni autorevoli e fate i bravi per una vota vi prego e datevi alla cucina apocalittica e commentate con un po’ di amore!
E raccontatemi, cosa avete nella dispensa che lo ricettiamo?
dosa-crepes

Ingredienti per 4 persone

2 tazze di lenticchie gialle

1 tazza di riso bianco

1 cucchiaio di lievito secco in polvere

1 cucchiaino di paprika

olio di semi

Procedimento

Mettere il riso e le lenticchie in una boulle e sciacquarle cambiando l’acqua per 2-3 volte.

Unire poi un cucchiaio di lievito secco in polvere, la paprika e coprire con acqua fresca 3 dita oltre la superficie.

Lasciare in ammollo per 12 ore.

Trascorso il tempo, frullare il mix di riso e lenticchie in un blender aiutandosi con la loro acqua. Si dovrà ottenere un composto liscio, omogeneo o non troppo cedevole. Come una pastella appena più spessa.

Mettere una crepiera sul fuoco, scaldarla bene, versarvi due cucchiai di acqua e pulirla bene.

Versare poi circa 2 mestolini di impasto al centro della crepiera e allargare con un movimento circolare dal centro verso l’esterno. Con delicatezza, dovrete quasi vedere il fondo della crepiera.

Appena si formano delle bollicine, unire 1-2 cucchiai di olio di semi su tutta la superficie.

Quando le spirali di impasto meno alto avranno un color marrancio dorato, spegnere la fiamma e avvolgere il dosa su se stesso.

Potete servire il dosa così com’è oppure con curry di verdure, di pesce, pollo o ancora riempirla prima di girarla di formaggio, verdure e patate dolci.

0/5 (0 Reviews)
Post suggeriti
spaghetti-alicizuppa