In questo momento sto accendendo una candela, sto facendo gocciolare, lentamente, nel brucia essenze, qualcosa di più di un’essenza.

Ogni volta che ripeto questo gesto, sono trasportato indietro nel tempo, le foglie erano colorate sugli alberi, l’autunno nel pieno del suo fiammeggiare, l’aria pulita.

Vi capita mai di sentire improvvisamente un odore e ritrovarvi da un’altra parte, a guardarvi intorno nella stanza dei ricordi?

La mia casa ora sa di pino mugo e di montagna, sa di risate fra amici, sa di io e te che accarezziamo gli aghi di pino e passeggiamo liberi fra le montagne della Val Sarentino in Alto Adige.

Sa di quella baita dove cercavo di farti le foto impacciato, cercando la luce migliore, ma in realtà ero solo distratto, perché stavo registrando tutto, come una punta incide un vinile sensoriale, stavo incidendo un ricordo che mi porto dentro.

E quei masi di legno, dove sogno di ritornare, per dirti quanto vorrei essere qui l’inverno con la neve che ci fa bene agli occhi o le estati dove poter camminare e sentire il profumo del bosco.

Quanto stiamo viaggiando con la fantasia in questi giorni strani?

Indaffarati a tele-lavorare, con la tensione del futuro e poi basta un profumo, un odore e sei da un’altra parte. Con la testa fra le nuvole, o vicino alle nuvole, fra le montagne mentre affondo il cucchiaio in questo bicchiere pieno di delizie altoatesine, con una spolverata di ricordi, che hanno dato vita a una rivisitazione del famosissimo Strudel con le mele della Val Venosta.

Fatevi un viaggio senza muovervi, pensate forte, un posto che amate, e vi troverete con le mani sporche di resina, il fresco della mattina, l’erba che vi circonda. È tutto qui, nella tua testa, per sempre, ed è quello che ami.

Strudel dell’Alto Adige rivisitato in bicchiere

Ingredienti per 4 persone

4 mele Alto Adige IGP Bio Val Venosta

100g di burro

1 rametto di rosmarino

1/2 cucchiaino di cannella

1 cucchiaio di zucchero di canna

1 confezione di mele disidratate

2 vasetti di yogurt Alpen Joghurt Vipiteno

Per il crumble di frolla

40g di farina di mandorle

40g di farina

20g di cacao amaro

50g di burro

50g di zucchero di canna

1 pizzico di sale

Procedimento

Per il crumble di frolla

Unire in planetaria con il gancio a foglia il burro non troppo freddo e lo zucchero. Una volta incorporato, unire le farine, il cacao e il sale senza far lavorare troppo.

Una volta pronto, stendere su di una leccarda con carta forno e infornare a 160°C per circa 15′.

Far poi raffreddare e spezzettare con le mani ottenendo un crumble molto croccante.

Per le mele

Pelare le mele, tagliarle a cubetti e saltarle in padella con burro, cannella, un rametto di rosmarino e lo zucchero di canna.

Appena saranno dorate, spegnere e far raffreddare.

Per completare

Disporre uno strato di crumble sul fondo del bicchiere, unire lo yogurt, poi le mele, altro crumble e finire con mela disidratata e qualche fogliolina di menta.

 

0/5 (0 Reviews)
Post recenti