pasta-e-fagioli-definitiva-2

Lo zenzero del sushi, senza portartelo dal sushi ovviamente, ma prendendolo dal vasetto dello zenzero marinato che oramai trovi ovunque, lo triti con dell’aglio e con una bella dolce e bianca.

Soffriggi tutto con un filo di olio evo.
Aggiungi la salsa di pomodoro, un pizzico di peperoncino, un bel cucchiaio di paprika affumicata, io la prendo dalla Spagna, dura e da tante soddisfazioni in cucina.

Aggiungo i fagioli, cannellini e borlotti, lessati o quelli scatola, ce ne sono, di ottima qualità, anche conservati in vetro.
Faccio cuocere e aggiungo un bel cucchiaio di di miso e porto l’umami nella stratosfera del gusto.
Prendo delle foglie di e le aggiungo.

Aggiungo un po’ d’acqua e porto a cottura.

Spengo e lascio il tutto per il giorno dopo: non come fa @ che mi lascia le pentole in cucina attivando il processo di fermentazione, mettetele in ghiacciaia se siete in una casa ottocentesca o esite il frigo.

day after rimettete tutto sul fuoco, aggiungete acqua, portate a bollore e aggiungete gli spaghi, spezzati, si spezzati raga, qui ci stanno.

Cuocete la pasta. Aggiungete pepe e un filo d’olio.

A parte, nel mortaio, prezzemolo, basilico, origano, scorza di limone, aglio e sesamo e tritate creando un contrasto top, una goccia di limone e una di aceto.

Servite con un formaggio stagionato on top, olio evo e vi garantisco di violare dei centri del piacere simili a quelli che violerete nelle vostre camerette.

E voi come usate i legumi in cucina?

Non perderti tantissime novità sul mio profilo instagram e, se non hai visto l’ultima clicca QUI!

pasta-e-fagioli-definitiva
DEFINITIVA! E FAGIOLI DEFINITIVA!

0/5 (0 Recensioni)
Post recenti
i-segreti-del-minestrone-perfettoIl-mio-tofu al-curry-rosso-e-latte-di-cocco