paellaLe ricette apocalittiche: originale

Le Ricette Apocalittiche la Paella originale. Non l’ho fatta con il fagiolo garrofo ma con i “cornetti”. Non l’ho fatta con la paprika spagnola ma con quella di Budapast! Non l’ho fatta sul fuoco, in giardino, ma sul fornello.

L’ho fatta con quello che ho trovato e con gli asparagi per non buttarli.

L’ho fatta rosolando per bene pollo e coniglio che ho preso nella macelleria vicina, dove Elena ha messo un vetro di plexiglas per ripararsi.

L’ho fatta coi cornetti un po’ avvizziti del fruttivendolo vicino, perché non è il momento di colpi di taccole.

L’ho fatta pensando ai trucchi che mi hanno insegnato al @worldpaelladay quando potevamo salire su di un aereo e volare dove volevamo.

L’ho fatta alzando la fiamma e creando la crosticina, pensando a mio nonno Catelli che quando era piccolo faceva il risotto alla milanese sbagliato e la crosta, me la metteva sempre nel piatto perché ero il suo preferito e poi mi portava a vedere l’Inter ad Appiano per farmi diventare nero azzurro, mentre mio padre, mi voleva della Juve. 

L’ho fatta pensando a tutti voi che siete soli e che state impazzendo e, giuro, vorrei cucinarne una grande come Piazza Duomo e darvi da mangiare, e farla per bene e farvi esclamare “che buona” ogni due secondi come ha fatto ieri sera la ragazzina impertinente.

L’ho fatta viaggiando con la fantasia, perché è questo l’ingrediente che non deve mai mancare e vi permette di essere liberi, anche se vi sentite come un panda rinchiuso.

Ora ricordate un viaggio felice e vedrete che diffonderete una magia nell’aria che diventerà un sorriso sui vostri volti.

Raccontatemelo quando siete stati felici!

Forza Spagna, America, Londra. Forza tutti, che per un secondo siamo uguali, annoiati e chiusi in quattro mura: e se dovesse finire ricordiamocelo per sempre e diamo forma ad un mondo un po’ migliore di quello che avevamo.

E’ l’anno zero e quello zero zero per tutti voi che panificate come se non ci fosse domani!

Ingredienti per 4 persone

300g di bomba

500g di sovracosce di pollo

300g di coniglio

1 spicchio d’aglio

1 mazzetto di asparagi

4 pomodori cuore di bue piccoli

250g di fagiolini o taccole

zafferano in pistilli

1 cucchiaino di pimento

1Lt di brodo di gallina o di carne

sale

olio evo

rosmarino

Procedimento

Per la carne:

Tagliare a pezzi piccoli il coniglio, meglio usare le cosce, rimarranno più morbide. Pulire le sovracosce privandole della pelle.

Per la verdura:

Fare un’incisione sui pomodori e sbianchirli 2 minuti in acqua bollente e salata. Scolarli, privarli della pelle e ricavarne una concassè.

Per i fagiolini, pulirli semplicemente privandoli dell’estremità più coriacea e tagliarli a metà

Pulire gli asparagi privandoli della parte più coriacea e ottenere dei pezzi di circa 3 cm.

Per la paella:

Disporre una paellera sul fuoco e farla scaldare bene. Versare dell’olio evo, l’aglio schiacciato, il rosmarino e far rosolare per bene a fiamma medio/bassa il pollo e il coniglio per circa 1 ora. Appena tutto avrà un bel colore dorato, aggiungere i fagiolini, il pomodoro e gli asparagi, sia punta che parte sotto.

Far rosolare bene il tutto, aggiungere il brodo di gallina, aggiungere il pimento e lo zafferano.

Aggiustare di sale e aggiungere il riso riso distribuendolo bene su tutta la superficie della paellera in un unico strato.

E’ fondamentale non girare mai il riso e cuocere ad una fiamma media. Si muove solo con un cucchiaino per far passare aria e brodo tra i chicchi.

Assaggiare durante la cottura è fondamentale per regolare il sale.

Dopo circa 18′ il riso dovrebbe aver assorbito il brodo e iniziato a fare una bella crosticina sul fondo.

Fate cuocere altri 2-3′ in modo da ottenere una crosticina perfetta.

Fare riposare 5′ e servire.

 

 

 

0/5 (0 Reviews)
Post suggeriti
Gulash Ramenlasagna-di-tortillas