Le ricette apocalittiche: meringa salata al parmigiano

#LeRicetteApocalittiche raga siamo tutti nella fase Emo di questa quarantena, le carte da gioco oramai sono esaurite, le serie tv viste e riviste, i libri compagni di questa avventura.

Abbiamo oramai i capelli tinti di nero con il lucido da scarpe e il rimmel agli occhi, dalle nostre finestre solo musica metal emo e manga giapponesi come mantra! E invece no!

NON LASCIAMOCI ANDARE!
NON LASCIAMOCI ANDARE!

Telefoniamoci, amiamoci, ridiamo, facciamo pensieri felici, ricette felici che siano leggere come le nuvole: dimagriremo poi, d’estate correndo tutti insieme e facendo all’amore!

Ci abbracceremo tutti e saremo diversi, consapevoli di aver passato qualcosa di difficile insieme, come quando si arriva in cima, dopo una camminata in altura e si tira fuori quel pezzo di cioccolato immancabilmente al latte e nocciola e lo si condivide, gustandone ogni particella, osservando l’orizzonte e asciugandoci del sudore e sentendo la gioia della fatica.

Questa fatica amici diventerà gioia.
Pensate ai medici, ai commessi, ai trasportatori e a tutti quelli che lavorano e sono in trincea per noi e mandategli pensieri positivi!
Ringraziateli sui social e non intasate le linee di emergenza per farlo: fatelo nel cuore. E pensate alla cima: ora sembra lontana ma poi sarà un’altra delle montagne difficili di cui è fatta la vita, solo che questa volta l’abbiamo scalata insieme, anche se a due metri di distanza.

Rimarremo mitici.
E le ricette fatele bene dato che avete tempo, montate le uova a neve con un pizzico di sale e incorporate piano il parmigiano e il pecorino e seguite bene la ricetta qui sotto.

E basta essere EMO!!!!!!

Siate virtuosi e ricordate che la salita fa rima con vita ed per questo che abbiamo gambe forti e sorrisi, per affrontarla. Ciao diavoletti.

Ingredienti per 4 persone:

4 uova

90g di Parmigiano Reggiano

30g di pecorino romano

sale

2 mazzetti di asparagi

2 patate medie

zenzero

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

olio evo

pepe nero

Procedimento:

Per la crema di asparagi

Pulire gli asparagi togliendo la parte più coriacea, lavarli e tagliare un mazzetto a rondelle. Pelare poi le patate e farne una brunoise in modo da farla cuocere prima.

Preparare un soffritto con olio evo, cipolla tritata, un pizzico d’aglio, zenzero. Far imbiondire e aggiungere sia le patate che gli asparagi. Coprire con acqua calda o brodo vegetale e far cuocere per circa 5 minuti, tempo che le patate siano cotte. Una volta pronta, frullare con un frullatore ad immersione in modo da avere una crema bella liscia e omogenea.

Per gli asparagi al forno

Prendere l’altro mazzetto precedentemente pulito e lavato e disporlo su di una teglia con carta forno. Aggiungere, olio evo, aglio, zenzero, sale e pepe. Infornare per circa 15′ a 180°C.

Per la nuvola d’uovo

Dividere gli albumi dai tuorli facendo attenzione a non rompere questi ultimi. Il tuorlo si separa più facilmente dall’albume quando è freddo per la differente viscosità.Portare gli albumi a temperatura ambiente e montarli a neve con una planetaria o uno sbattitore elettrico e una volta pronti, aggiungere un pizzico di sale, il Parmigiano Reggiano e il pecorino dal basso verso l’alto per non far smontare il composto.

Disporre su di una teglia con carta forno formando delle “nuvole” e creando un piccolo solco nel mezzo. Cuocere per circa 4-5 minuti a 180°C, poi aggiungere ad ogni meringa il tuorlo e cuocere ancora per 1 minuto e mezzo.

Disporre quindi la crema a specchio su di un piatto piano, appoggiarvi sopra la meringa, adagiare a fianco gli asparagi e completare con una generosa macinata di pepe nero.

E se volete abbinare una deliziosa maionese al cocco, leggete la ricetta che trovate qui!

https://chissenefood.com/le-ricette-apocalittiche-asparagi-al-forno-versione-anti-noia/

 

Post recenti

Per proposte commerciali e richieste di collaborazione compila il form sottostante. Verrai al più presto ricontattato dal mio staff.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt