Le Ricette Apocalittiche: Gulash Ramen

#LeRicetteApocalittiche e il ramen. Ecco alcune regole assolute:

1 Il ramen è una ciotola di amore in cui esprimere la vostra creatività. Non ne esistono vere e proprie, è un po’ come la musica Jazz, si suona con il cuore.

2 Il ramen è un ottimo posto dove mettere gli avanzi di verdure al forno, di carni, di brodi, non prendetelo però come un bidone dell’umido, usate quella cosa che sta sopra il collo e che tanto spesso dimentichiamo di avere, soprattutto quando diffondiamo miriadi di fakenews sui social

3 Il ramen ha bisogno di un buon brodo, se lo fate col miso, ordinatelo, tostatelo insieme al cipollotto, all’aglio e allo zenzero e qualche spezia (bacche di pepe e e di ginepro) poi aggiungete acqua fredda carote sedano e cipolla: e lasciate andare verso la bontà

4 Il ramen è il #comfortfood per eccellenza, quindi vi aiuterà in questi momenti di sclero e quaratena, quindi, invece di litigare con i vostri partners, fate insieme un bel ramen!

5 Il ramen ha molte filosofie, vi consiglio di vedere l’episoidio numero 4, della terza stagione di #cheftable quello con Ivan Orkin, è uno dei più belli e vi spiega tutto sul ramen, è molto emozionante.

Speriamo di vederci ad un ramen bar presto in Giappone o trovarci stretti stretti da Luca Casa Ramen a Milano e godercene uno insieme.

Intanto provate la vostra versione.

Ecco a voi il gulash ramen, ricetta qui sotto, le ricette le trovate su chissenefood.com!

E ora andate in pace: rAMEN!

Ingredienti per 4 persone

300g di Gulash

4 coste di sedano

4 uova

2 cipolle bianche

1 cipolla bianca

4 carote

1 cetriolo

1 mazzetto di asparagi

1 chiodo di garofano

1 pezzo di zenzero

240g di spaghetti soba

olio di sesamo piccante o olio piccante

salsa di soia

sale

Procedimento

Per il brodo ristretto:

Versare circa 1.5Lt di acqua fredda in una pentola e unirvi il sedano, le cipolle bianche, 3 carote, il chiodo di garofano e lo zenzero. Far sobbollire fino a ridurlo di 2/3, dovrà venire un brodo molto ricco, ristretto e saporito.

Per il gulash:

Prendere il gulash rimasto dalla ricetta precedente e allungarlo con il brodo di verdura ristretto.

Nel caso non aveste gulash pronto, ecco il link alla ricetta:

Gulash

Per le uova morbide:

Far bollire per 5 minuti le uova, lasciarle raffreddare e privarle delicatamente del guscio. Usare uova a temperatura ambiente fa si che non si rompi il guscio quando le immergiamo in acqua bollente.

Per gli asparagi:

Lavare e pulire gli asparagi togliendo la parte finale più coriacea. Lessarli quindi in acqua bollente e salata per 2′, raffreddandoli successivamente in acqua a ghiaccio. Qualche asparago tagliarlo a rondelle lasciando almeno 2 asparagi a testa interi.

Per le verdure:

Pelare e tagliare le carote a metà e ricavando successivamente dei bastoncini.

Tagliare i cetrioli in diagonale, ottenendo delle fette “ovali”.

Tagliare della cipolla rossa a julienne finissima.

Per il Ramen:

Lessare gli spaghetti di soba come indicato sulla confezione, scolarli e raffreddarli immediatamente in acqua fredda.

Mettere un cucchiaino di olio di sesamo piccante e di salsa di soia alla base della scodella, unire il gulash con il suo brodo, i soba, l’uovo morbido tagliato a metà, carote, cetriolo, la cipolla rossa, chiudendo infine con gli asparagi interi e a rondelle.

Post recenti

Per proposte commerciali e richieste di collaborazione compila il form sottostante. Verrai al più presto ricontattato dal mio staff.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt