Le combo con le

1 Con topinambur e zucca al forno, rosmarino e aglio: cuocere fino a quando la zucca diventa cremosa, ma lo sapete è una delle mie ricette preferite.

2 Frullate a modi paté (fatelo voi vi darà soddisfazione) in un bel panozzo con la regina degli affettati: la mortadella. Mi raccomando il pane va caldo!

3 Nel coniglio alla cacciatora, nella mia versione metto anche le 13 spezie cinesi e i pelati, la ragazzina impertinente non ammette il rosso, quindi…

4 Nel coniglio con carciofi e olive, fra poco arriveranno e sarà festa

5 In una puttanesca, mi raccomando l’aglio soffritto piano, super fresco e oliva a rondelle: ricetta scaccia vampiri!

6 Cipolla aceto zucchero olio abbondate e olive, spadellare violentemente, alloro, rosmarino e avrete un salsa da metter sul tonno grigliato: vi leccherete i baffi.

7 Fate una polvere, essicate olive pane e capperi dissalati per un’ora a 60 gradi e poi frullate tutto: avrete una polvere da mettere sugli spaghi, sull’uovo pochet e su mille ricette gourmet. Io la metto sullo spago al polpo pil pil, voi dove la mettereste?

8 Lievemente scaldate in olio e prezzemolo: e nell’acqua della pasta buttate aglio e peperoncini e levate al bollore, buttate gli spaghetti e avrete un pasta aromatica. Spadellare per una Aglio Olive e peperoncino.

9 Con un bello spritz e di fianco al vostro salame affettato di fiducia e se una bella lei che vi sbatte gli occhioni: l’oliva è più buona se qualcuno ve la imbocca. Non siate timidi imboccate!

10 Nella alle olive, alternando quelle verdi alle nere e dando il tempo di lievitare all’, come nella ricetta che trovate in bio!

E voi ditemi le vostre combo preferite con le olive!

Ingredienti per 2 teglie 30×40

1 confezione di Olive Nere Denocciolate

1 confezione di Olive Verdi Denocciolate Polli

Per l’impasto

1kg di farina 00 w260

600g di acqua

12g di lievito di birra fresco

65g di olio evo

20g di sale

Per la salamoia

40g di olio evo

80g di acqua calda

10g di sale 

Procedimento

Far sciogliere il lievito in ¾ dell’acqua totale e aggiungerlo alla farina all’interno di una boulle.

Iniziare ad impastare aggiungendo l’acqua poco alla volta, permettendo alla farina di assorbirla. Inserire l’olio e quando manca poca acqua, aggiungerla insieme al sale ed impastare nuovamente. Il sale rinforza il glutine e inibisce l’azione del lievito, per questo è corretto metterlo in un secondo momento. Otterrai un impasto omogeneo ma grezzo, lascialo riposare per circa 10′ ed impastalo di nuovo, si otterrà così un impasto liscio.

Una volta ottenuta una massa liscia e compatta, farla riposare 30’ a temperatura ambiente. Dividere poi in due, disporre in contenitori con coperchio e far lievitare in frigo per 24h.

Trascorse le 24h tirar fuori i panetti, disporli in teglia leggermente oliata e lasciar acclimatare per circa 1 ora.

Iniziare con i polpastrelli a stendere l’impasto. Siate delicati e se vedete che è ancora “tenace”, aspettate un altro po’ di tempo.

Una volta steso per bene, lasciar lievitare altri 30’ e fare poi i tipici “buchi” che verranno poi riempiti dalle olive nere, verdi e dalla salamoia. Lasciar poi lievitare fino a che l’impasto risulterà gonfio e morbido al tatto.

Cuocere nella parte bassa del forno a 250°C in modalità ventilato, per circa 10′. Non cuocerla troppo, deve rimanere morbida.

Una volta pronta, lasciar raffreddare su di una grata per far disperdere l’umidità in eccesso.

Completare la focaccia con una spennellata leggere di olio evo.

 

Post suggeriti

Per proposte commerciali e richieste di collaborazione compila il form sottostante. Verrai al più presto ricontattato dal mio staff.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt