#lacenachenonvorrei

Ma quanti cibi odiavate da piccoli? Ho scoperto che c’è chi odiava i broccoli, chi odiava gli asparagi, i carciofi: uno di voi mi ha scritto che odiava addirittura la pizza!

Io non sono da meno, da piccolino facevo sceneggiate napoletane quando in tavola c’erano i formaggi che puzzavano, una volta svenni fra le braccia di mia zia davanti alla baita dei formaggi in piazza Duomo a Como.

Qualcuno pensò che fossi in preda ad una crisi mistica e che la madonna del lago mi avesse parlato, invece erano solo le muffe e le diverse stagionature dei formaggi a procurarmi il mancamento.

Un tempo davanti ai formaggi svenivo, oggi spendo! Ho iniziato ad amarli con il tempo e ora li bramo e vivo di caseari e pulsioni che mi portano ad apprezzare anche quelli più hardcore.

Altra cosa che odiavo era la barbabietola, ne odiavo il colore, l’odore e quando mio padre la mangiava con i formaggi, raggiungevo picchi da sberline: e io gli schiaffi, diciamolo, me li sarei sempre meritati.

Quei 2 presi (NON FATELO ORA, MI RACCOMANDO, ERAVAMO IN TEMPI BARBARI), mi hanno raddrizzato il karma; erano altri tempi, lo so, c’era ancora la neve, il giocare per strada e i cartoni animati avevano qualcosa di magico che quando ti punivano, non facendoteli vedere, ci perdevi veramente, quindi ti conveniva rigare dritto. Possiamo dire lo stesso di Peppa Pig?

Io mi sarei perso Margot di Lupin, Lamù, Gigi La Trottola, Daitan 3, #machenesannoiduemila !

Comunque questa cake alla barbabietola aprirà le danze ad un nuovo argomento: #lacenachenonvorrei

Quindi scrivetemi l’ingrediente che più odiate o odiavate e io ci farò una cena! Sarebbe un bellissimo format tv, rapiscono una persona e cucinano per lei solo con il loro ingrediente spreferito!

Perché “mi fa schifo” non si dice mai: e se lo sentite dire da grandi o piccini, magari senza usare le sberle, fatelo notare.

Schifo fa schifo solo quando viene pronunciato, non usatelo mai o se proprio dovete fatelo con parsimonia.

Ricetta qui sotto!

Ingredienti per 4 persone:

1 pasta sfoglia rotonda con semi

2 cipolle rosse

200g di riso rosso mix

1 barbabietola cotta a vapore

200g di tofu alle erbe

aceto rosso

2 cucchiai di burro di mandorle

aglio in polvere

basilico

zenzero in polvere

olio evo

semi di cumino

le 13 spezie cinesi

sale, pepe

Procedimento:

Lessare il riso come indicato sulla confezione, ci vorranno circa 40′. Scolare bene e tenere da parte.

Disporre in un bicchiere capiente la barbabietola tagliata a pezzetti, il tufo, 1 cucchiaio di aceto, il burro di mandorle, 1/4 di cucchiaino di aglio in polvere, una punta di zenzero secco, qualche foglia di basilico, un pizzico di 13 spezie cinesi, sale e pepe.

Frullare con un frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto spumoso aiutandosi con un filo d’olio evo ed aggiungere poi il riso senza frullare.

Disporre il tutto sulla sfoglia precedentemente disposta in una tortiera rotonda, appiattirlo bene e disporvi sopra le cipolle rosse tagliate a rondelle fini. Finire con olio evo, sale, pepe e qualche seme di cumino.

Cuocere per circa 25′ a 190°C e lasciare poi in forno spento per altri 10′ prima di tirar fuori.

0/5 (0 Reviews)
Post recenti