Il nordico

Comments (0) Food, Uncategorized

Chiacchieravo con un’amica e affermavo dall’alto della mia bizzarra saggezza che: a 23 anni è impossibile capire che cosa fare nella vita! I pochi che lo sanno sono sulla copertina di Fortune per aver venduto un’app e già pronti per la pensione dorata, oppure, ci sono i comuni mortali che magari, non lo capiscono mai fino in fondo. Io a quell’età oltre a studiare, decisi insieme al mio amico Franco (il mio amico saggio, forse perché aveva anticipato gli Hypster e si era fatto crescere la barba) di andare nel Nord Europa e passare 6 mesi pescando salmoni a 3 k al mese. Se non erro dovevamo essere imbarcati su un peschereccio e inseguire i pesciotti nella stagione dell’amore e pescarli circondati da barbuti Vikinghi: poi un barlume di lucidità sopraggiunse!
Sei mesi circondati da soli barbuti Vikinghi!! E soprattutto, considerando la mia maldestrezza nelle attività acquatiche mi sarei ritrovato come Rose di Titanic, disperso nel Mare del Nord, dopo essere scivolato su di un’alga.
Da questa storia deduciamo alcune cose: uno che a vent’anni è giusto che si abbiano le idee confuse, due che il salmone è meno pericoloso comprarlo in pescheria, tre che mentre pescate la giusta direzione nel magico mare della vita (che poeta people!) preparate per pranzo o per cena un bel panozzo gourmet e vedrete che troverete l’ispirazione. Io cucino il salmone al forno con i miei aromi preferiti e la scorza del lime bio (va bene anche il limone bio), tosto lievemente il pane di segale che compro dal mio panettiere super star, taglio a julienne cavoli bianchi e rossi e li condisco separatamente con olio Evo e limone, altrimenti insieme diventan rosa. Spadello cipolle bianche con la curcuma e spalmo sul pane (sia sopra che sotto se siete veri gourmet) un godurioso strato di Philadelphia alle Erbe Mediterranee che col salmone è un match perfetto e mi faccio una cenetta da ricordare e penso a voi giovini marinai, e vi ricordo che in cucina come nella vita non bisogna aver paura di sbagliare: quindi fatelo! Altrimenti #Chissenefood
Ciao diavoletti buon panino!

Ingredienti per 4 persone.

8 fette di pane di segale o 4 panini di segale
4 filetti di salmone
salvia
erba cipollina
timo
lime o limone
menta
1 cavolo rosso
1 cavolo bianco
1 confezione di Philadelphia alle erbe
2 cipolle bianche
aceto bianco
miele

Preparazione.

Cuocere gli anelli di cipolla con olio e curcuma, sfumando con un goccio di aceto e mezzo cucchiaino di miele.

Cuocere in forno a 180 gradi per 10 minuti il trancio di salmone: adagiandolo su di una carta da forno e cospargendolo di aromi, la scorzetta di lime (o limone) e un pizzico di sale. Una volta cotto eliminare gli aromi.

Tagliare il cavolo rosso e il cavolo bianco a julienne e condire con olio e sale e succo di lime (o limone).

Sulla parte inferiore del panino spalmate un ricco strato di Philadelphia alle Erbe Mediterranee aggiungete gli anelli di cipolla, il salmone al forno e finite il panino con l’insalata di cavolo. Per rendere il panino ancora più goloso potete spalmare con Philadelphia alle Erbe Mediterranee anche l’interno della parte superiore del panino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest