Del non si butta niente

Del Natale, come ben sappiamo, non si butta via niente.

Le carni diventan polpette, ravioli, o ramen. Le verdure e i formaggi li tumuliamo nel forno, in sarcofago brisè o di sfoglia e ne facciamo torte salate, allenandoci per Pasqua.

I panettoni diventano tiramisù e cannoli, sempre se state ben attenti a regolare lo zucchero.

Gli oli delle alici diventan creme di pane tostato se solo aggiungete acqua fredda.

I brodi ve li surgelate, la frutta la trasformate in composte o mostarde salate e se veramente avete esagerato, fatevi aiutare e organizzate un week end dove cucinerete con questa mistery box che avete al posto del frigorifero.

Se a Natale vince la tradizione, nei giorni che seguono scatenate la fantasia.

Perchè il cibo non è un attaccante simulatore in aria di rigore e per questo non si butta, mai.

E se pesa troppo il cestino dell’umido la prossima volta non limitatevi ad aprire il borsello ma accendete in cervello.

Buoni avanzi e mi raccomando riciclate i regali per il prossimo anno, magari non restituiteli al mittente!

Babbo natale vi guarda.

E tu cosa hai di buono, avanzato nel frigo?

Ingredienti per 4 persone:

1 pasta sfoglia integrale rotonda

3 cardi

1 mazzetto di costine rosse

4 uova

100g di fontina

3 topinambur

100mL di latte

100g di formaggio stagionato di capra

2 aglio

pepe nero

olio evo

Procedimento:

Cuocere a vapore i cardi e le costine rosse per circa 10′, fino a che saranno teneri. Saltarli poi in padella con olio evo e aglio.

Grattugiare il formaggio di capra, unirlo a 2 tuorli, al latte e fare una riduzione in un pentolino prestando attenzione a non raggiungere il bollore. Spegnere e lasciar freddare.

Stendere la sfoglia in uno stampo da torta, appoggiarvi sopra la verdura saltata, la riduzione di formaggio, le altre 2 uova sbattute e la fontina a pezzi. Chiudere il tutto con delle lamelle di topinambur, olio evo e pepe nero macinato fresco.

Cuocere in forno per 25/30 minuti a 180°C ventilato controllando che sotto sia cotta.

Una volta pronta, lasciar riposare 10′ prima di servire.

Post suggeriti

Per proposte commerciali e richieste di collaborazione compila il form sottostante. Verrai al più presto ricontattato dal mio staff.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt