In questi tempi di distanze imposte, di isolamenti forzati, di barriere difficili da superare, l’impiattamento ha perso bellezza e senso a mio avviso.

Quanto sono belli quei piatti che vengono messi al centro, dove mangi un po’ di tutto, dove dopo tante barriere, coi tuoi congiunti fidati e impertinenti, apri almeno le frontiere dei piatto e condividi.

La cucina post batterica apocalisse tornerà alle cose buone, fatte per bene, al centro: lasceremo indietro fiori eduli, leziosismi, pinzette e forma, baderemo alla sostanza di cui è fatto il cibo, unirci.

Che triste il piatto solitario, dove “tele-mangi” solo, disfando la tua opera d’arte edibile, a me sa di vecchio, di format tv, di poco vero, soprattutto ora, in cui le tavole, non sono solo cene e pranzi ma uno dei pochi momenti in cui possono crollare le maschere e non solo le mascherine.

E alla fine, con mille piatti in tavola, lasciate le parti più buone a chi amate per davvero. E voi diavoletti cosa ne pensate o cosa condividete?

#convivium #share #sharingeconomy #feta #insalate

insalata-chissenefood

0/5 (0 Recensioni)
Post recenti