#ChisseneWow: Best tajarin of Langhe

Comments (0) Curiosity, Food, Uncategorized

#CHISSENEWOW La sfoglia del tajarin deve essere sottile, inferiore al millimetro, io quando lo pronuncio sembro dichiarare guerra all’occidente, con quel mio accento più vicino a quello di un fondamentalista yemenita piuttosto che al piemontese doc e vengo prontamente corretto dall’oste o dalla ragazzina impertinente…

#ChisseneWow: Best tajarin of Langhe

Questa pasta che non è un capello d’angelo e nemmeno una tagliatella, in queste colline è robba sacra, ognuno in casa ha il suo mattarellone che si chiama pressia con cui vieni menato dalle nonne da piccolo e una spianatoia over size dove lavorarlo. E’ duro, ostico da tirare, ci vogliono circa 40 rossi per ogni kg di farina e se aggiungi albume per aiutarti, acqua o altri liquidi: “MI DISPIACE, TOGLITI IL GREMBIULE, DEVI LASCIARE LA CUCINA DI NONNA!”

L’impasto è duro da lavorare, ma qui sono abituati a farlo, hanno dato vita a questo parco giochi del food, spaccandosi di fatica, modellando la collina a misura di goloso ed ora è patrimonio di un umanità di golosi che vengono a sfondarsi su questi colli. E sanno tutto sapete? conoscono i vini, le tradizioni, i piatti come noi che, quando andiamo a Disneyland riconosciamo tutti i personaggi che abbiamo amato su Topolino e non vediamo l’ora di incontrarli.
40 tuorli d’uovo per i golosi e gli albumi che vengono donati, forse, alle comunità di bodybuilder che vivono lì intorno o meglio, utilizzati per far flan o meringhe buonissime.

Nei ristoranti ci sono sempre quei piatti, questo vogliamo mangiare da quelle parti, gli autoctoni sono quasi stufi e satolli e sbuffano mentre guardano il menù ma poi davanti a questi best seller ritornano ignari e magicamente assaggiano da capo. Noi foresti godiamo e qui la tavola è facile che si riempia di bicchieri e di un piatto in più preceduto da: “LO PRENDIAMO TANTO LO DIVIDIAMO?”

Infatti se giri un po’ in questa Langa in cui naufragar e dolcetto in questo mare di barolo e barbaresco, sono le sfumature che devi notare: come lo fanno i piatti da un posto all’altro. E c’è chi di rossi ne mette 37 e mezzo.

Per ora il best taglierino ever lo trovate a: Osteria del Boccondivino in Via Mendicità Istruita 14,Bra.

Non racconto altro di loro, tanto sono più famosi di Topolino.

E nella vostra terra con cosa si fa la pasta all’uovo e quante uova?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest