#ChisseneSummer Camp: IL SUGO DI MELANZE

Aglio a spicchi, abbondanti, fresco e non quello che trovate dopo uno scavo archeologico non vostro frigorifero, tumulato fra il feretro di una carota moscia e il sedano collezione autunno inverno 2019.
Olio evo i gambi di prezzemolo, non il prezzemolo, i gambi del basilico, non il basilico e un pezzo di peperoncino e prima lo assaggiate, altrimenti il sugo diventa un pretesto per nominare il nome di qualcuno più in alto di noi, invano.
Bossanova tra fuoco e fuori fuoco, fate frigolare, togliete per un minuto, fate frigolare, togliete, ripetete fino a quando nell’aire non si senta l’odore dell’aglio.
Buttare i pomodorini ciliegino, se avete fatto un ottimo acquisto sono caramelle estive, se lo avete fatto pessimo la prossima volta cambiate il vostro distributore d’estate.
Nel frattempo la melanza la tagliate a pezzettoni, regolari, ma grossi, 1,5 x 1,5, si dovrà sentire e la friggete in olio di semi di girasole, fino a quando non sarà bella scuretta e ben fritta, asciutatela bene.
Il pomodoro ora prenderà il calore dell’olio, cuocete con violenza e fatelo avvizzire, poi spegnete, mettete basilico e ora viene il bello.
Fuori fuoco, aggiungete la melanzata, girando piano, va girato tutto piano altrimenti la melanza si disfà.
Ora prendete un padelin, con olio evo, una scorza di limone, il bianco mai, foglie di basilico, aglio e rosolate, aggiungete un po’ di menta e un po’ di timo.
E poi, insieme ad origano secco, lo versate sul composto di melanzane e lo lasciate in un luogo sicuro a lavorare con l’aria e il tempo, insomma fatelo riposare qualche ora.
Scaldatelo appena appena e condite una pasta corta, perchè a me così piace, rigata, che prenda il sugo e il vostro formaggio preferito gratuggiato.
Non è una norma, è la mia versione dell’estate e provatela così com’è ma intanto ditemi: come cucinate le melanzane???
5/5 (2 Reviews)
Post recenti
insalata-chissenefood