ChisseneSummer: 10 cose a cui non rinunciare mai

Ci sono un paio di cose in a cui non posso rinunciare. Sono due ma diventano sempre dieci.

1 A inforcare la mia bici che ormai resiste dall’essere rubata da circa 10 anni e a Milano è un gran colpo di c… cucina! Io girerei solo in bici ma d’estate è più bello.

2 A viaggiare che è diverso rispetto a fare un vacanza: ovvero vedere cose su cose e capire dove stai, piuttosto che pretendere da dove sei.

3 Al mio cane vicino il Wally e ora grazie alla #ragazzina impertinente sono diventati 2 e c’è anche Vittorio che mi sta leccando un’orecchia mentre faccio il post.

4 Al profumo della carne grigliata in una sera d’estate quando cala il sole, perché è il profumo che si espande nell’aria essa stessa la grigliata.

5 A camminare fra le montagne e respirare in mezzo alla natura con le marmotte che mi fanno ciao, lontano il più possibile dalle marmitte.

6 A leggere, sotto l’ombrellone, in spiaggia. Troppo albino per stare molto al sole.

7 A trovarmi in posti molto bui con la scusa di contare le stelle.

8 A pensare a quello che farò a settembre e costruirlo nella testa, e poi arriva settembre e fai qualcos’altro

9 A non fare i compiti delle vacanze, a proposito devo finire ancora quelli della quinta elementare!

10 A una perfettamente ghiacciata che quasi gocciola all’esterno, ad un boccale gelato dove versarla perfettamente, lasciando quelle due dita di schiuma che mi fanno i baffi mentre la sorseggio e ad un’ottima compagnia con cui berla. Io ho scelto un e una rivisitata perché non sapevo cosa scegliere tra e panino e allora mi sono preso tutte e due.

La ricetta è qui sotto, grazie all’amico Ronz che mi ha stimolato e nominato con il suo abbinamento cibo birra.

Io non voglio essere da meno e quindi nomino gli amici Gnambox.

Ragazzi fatemi vedere cosa abbinate voi ad una bella Birra  fredda al punto giusto! #UnaNuovaEra #BoccaleBirraMoretti #ad

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane viola tonde

2 pomodori cuori di bue

200g di ricotta

pepe nero

limone

2 cucchiai di salsa bbq

1 cucchiaio di miele

erbe fresche

2 spicchi di aglio

Per il pesto di zucchina:

1 zucchina grande

30g di olio evo

10g pinoli

Per il pesto di basilico:

25g di basilico fresco

40mL di olio evo

15mL di olio di semi di girasole

35g di Parmigiano Reggiano grattugiato

15g di pecorino

10g di pinoli

1/3 di spicchio di aglio

1 pizzico di sale

2 cubetti di ghiaccio

Per la :

500g di farina 00

250mL di acqua tiepida

10g di lievito di birra fresco

10g di sale

10g di olio evo

Procedimento:

Preparare l’impasto della pita unendo gli ingredienti in una boulle eccetto il sale che verrà inserito poco dopo. Una volta ottenuto un impasto liscio lasciar riposare fino al raddoppio.

Appena pronto, stendere con un matterello allo spessore di 1/2 cm e coppare con un coppapasta rotondo ottenendo un disco di poco superiore al diametro delle melanzane.

Cuocere in padella con fiamma viva fino ad ottenere ambo i lati una piacevole doratura. Una volta pronte, spennellare di olio e spezzarvi sopra delle erbe fresche.

Ottenere dalle melanzane delle fette spesse circa 2cm, cuocerle in padella a fiamma media con l’aglio e dell’olio. A metà cottura, abbassare la fiamma, spennellare con la glassa di salsa bbq e miele e completare la cottura. Se necessario aggiungere un goccio d’acqua. Dovranno risultare belle laccate.

Tagliare la zucchina a rondelle, sbianchirla in acqua bollente e salata, raffreddarla in acqua e ghiaccio e frullare poi con olio evo e pinoli tostati. Ottenere un pesto grossolano ed aggiustare di sale se necessario

Preparare il pesto di basilico unendo gli ingredienti in un bicchiere capiente e frullando con un frullatore ad immersione. Il ghiaccio aiuterà a non scaldare eccessivamente il basilico e a prevenirne quindi l’ossidazione.

Tagliare il pomodoro cuore di bue dello stesso spessore delle melanzane.

Condire la ricotta con sale, zeste di limone e una generosa macinata di pepe nero fresco.

Comporre quindi il panino disponendo la vita come base, il pesto di zucchine, la melanzana, la ricotta, il pomodoro, il pesto di basilico, un’altra pita e completando il piatto con ulteriori erette fresche.

Servire rigorosamente con una bella Moretti ghiacciata!

 

Post suggeriti

Per proposte commerciali e richieste di collaborazione compila il form sottostante. Verrai al più presto ricontattato dal mio staff.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt