casonbelli

Sono la persona più lontana al mondo dal mondo maternità, bambini, pupi, e soprattutto allattamento. Ma ho dovuto cimentarmi in una sfida, cucinare per una neo mamma, Cristina, in casa Bellini, storica bandiera dell’Atalanta nonché il protagonista dell’episodio 8 di #footballskitchen.

Poche le regole ma chiare per fare una grande cucina dall’allattamento. Sicuramente capire che tutto quello che si mangia darà sapore o sostanze al latte, quindi ascoltate il vostro pediatra di fiducia ma ricordate le aromatiche, aromatizzeranno il latte. Quindi se volete un pupo felice evitate cavoli, broccoli, asparagi, , altrimenti lo vedrete con gli occhioni furiosi o ancor peggio sentirete parola precoci uscire dalla sua boccuccia e dirvi: preparami un caffè mammà! Magari con la voce di Pietro Savastano. Cercate di evitare fritti e soffritti anche perché dovrete rientrare nel peso forma e soprattutto tanti omega 3,6 ect. Io ho dato una svolta a questo piatto con i semi di canapa, ricchissima fonte di Omega e soprattutto gradevoli. Sono decorticati quindi non seminateli nell’angolo del giardino ad ovest in attesa che lo spirito di vi porti in dono una piantagione da fare invidia a Narcos. Provateli, sono buoni e fanno bene. Quindi tante erbe aromatiche, tanti super , che oltre ad apportare sapore, vi danno una serie di micro elementi così vostro figlio crescerà sano e magari un giorno diventerà calciatore e vi manterrà e voi potrete sempre rinfacciargli in caso non lo faccia: ehy se avessi mangiato le pesche a quest’ora non giocheresti a pallone ma faresti lo il quoco, certo con la Q.

Siate sinceri nessuno di voi a visto l’episodio numero 8 perché era in contemporanea con la dell’Italia, quindi stasera potete rimediare con la replica: ore 22.30, canale 412 di Sky, ovviamente Gambero Rosso. E se non avete mai provato i casoncelli, provate almeno quelli belli, anzi Bellini.

 

 

IMG_9589

Preparazione.

Sbollentare le fave. Farle soffriggere con il cipollotto. Aggiungere acqua, portare a cottura e frullare con un filo d’ e un goccio di colatura.

Parte delle fave rimaste, sbollentarla e metterla in acqua e ghiaccio.

Fare bollire le patate con la salvia rossa e le erbe. Schiacciarle unire grana padano, un rosso d’uovo.

Preparare due impasti con farina e uovo, uno classico e uno con la barbabietola.

Stendere i due impasti. Ricavare dei cerchi. Mettere l’impasto di patata e grana in una sacca a poche e metterne un po’ al centro.

Far bollire i casoncelli. Spadellarli in burro chiarificato.

Servire la crema di fave, con i casonbelli al centro, le fave e i semi di canapa.

 

 

 

 

 

 

 

0/5 (0 )
Post suggeriti
Panino Cesarinipollo-bellini