#Carbodí e la pasta che avanza

Torna il #Carbodì e le sue mille complesse e glucidiche forme.

Cosa fate con la pasta avanzata che non è mai una porzione?

A) Mi porto avanti per il natale, prendo il rotolo della carta igienica finita, incollo la pasta sui lati, metto in cima una palla da ping pong attaccata con la vinilica, ritaglio delle alettine, le incollo e bomboletto tutto con il color oro, e intossicato da tanta vernice, ricevo in dono il segreto per fare la pasta di sale della divinità occhialuta dell’art attack

B) La sposto sempre più in fondo alla credenza, saranno fra vent’anni i miei nipoti a capire cosa farne!

C) Vado verso il cestino dell’umido per buttarla, ma so che un fulmine mi colpirà a ciel sereno e quindi mi pendo

D) La regalo ad un amico che fa fitness estremo, tanto 40 grammi di carbo gli bastano e avanzano!

E) Soffriggio cipolla e carota aglio, sfumo con del prosecco buono, aggiungo pomodoro e verza, poi del buon brodo vegetale, aromi misti, pepe abbondante, e patata, creo una bella base e poi ci tuffo la pasta, mescolando. Servo con pecorino on top e pepe fresco macinato al momento. E creo così un’integrazione di carboidrati provenienti da ogni forma e misura e affondo il cucchiaione non pensando alle 5 ore di corsa che mi toccherà fare all’indomani.

E voi come usate gli avanzi di pasta?

#pasta #pastaepatate #soffritto

Ingredienti per 4 persone

280g di pasta mista o pasta di diverso tipo avanzato

1 carota

1 cipolla

1/2 spicchio d’aglio

1 bicchiere di prosecco

1/2 verza

2 patate grandi

1.5 Lt di brodo vegetale

2 pomodori

salvia e rosmarino

100g di pecorino romano grattugiato

olio evo

pepe nero

sale

Procedimento

Tritare aglio, cipolla e carota, soffriggeremo olio evo e sfumare con il prosecco.

Una volta evaporato l’alcool, aggiungere i pomodori tagliati a brunoise, due foglie di salvia e un rametto di rosmarino che poi toglieremo.

Tagliare la verza molto fine e le patate, private della buccia, a cubetti in modo da facilitare la cottura.

Aggiungere del brodo vegetale caldo e cuocere per 10′ circa.

Aggiungere poi la pasta, altro brodo vegetale e portare a cottura facendo “risottare” la pasta. In questo modo, il suo amido non andrà perso e contribuirà a creare una bella cremina.

Spegnere lasciando la pasta bella al dente e mantecare con olio evo, abbondante pepe nero macinato e pecorino.

E ricordate, il vero segreto è usare tanti tipi di pasta diversi, divertitevi!

 

0/5 (0 Reviews)
Post recenti