carciofi-natale

La per la VAMPIRA.

A son parenti tuoi: Carciofi al sangue

Veste sempre di nero a e l’opale del suo viso è intoccato dal sole fino a rendere la sua pelle porcellana.

Può avere 20 come 70 anni ma a è sempre in bianco e nero e ovviamente preferisce Halloween e al panettone, troppo burroso e tracotante di felicità, preferisce tutto quello che è in bianco.

Alla tombola si annoia, e se la baciate sotto il vischio, rischierete di divenire anche voi vampiri, quindi occhio a quei baci sul collo, non è passione ma sta facendo proselitismo peggio di uno che lavora in Herbalife (e con questa ci giochiamo il mondo fitness e #chissenefood).

Mi raccomando non mettetela vicino al presepe, allo zio chiassoso e soprattutto andrà spesso in bagno, non per le molte fibre presenti nella sua rigida dieta vegana, ma per spipazzare una siga o con una elettronica sempre ben carica!

 

A son parenti tuoi: Carciofi al sangue

Prendete dei bei carciofotti, tagliate per bene le punte e togliete solo qualche foglia esterna.

Lavateli per bene e aprite un po’, allargandoli bene.


Tagliate dell’aglio freschissimo, fresco fresco, con una lametta come fanno nei Sopranos, serie vintage #chevelodicoafare.

Infilate nel carciofo tre- quattro veli di aglio, infilate dei pezzi di formaggio stagionato, e inondate di pomodoro condito: con una punta di in polvere, spezie secche (quelle che amate…stile origano), e evo.

Grattugiate on top altro formaggio e sparateli in fino a cottura. E inventate una base su cui servirli, io ve li consegno in purezza.

E tu dimmi che parente si si aggira nel tuo 2021! 

Non perderti questa e altre sul mio blog e, mi raccomando, continua a seguirmi su instagram!

A Natale son parenti tuoi: Carciofi al sangue
0/5 (0 Recensioni)
Post recenti
Il-mio-tofu al-curry-rosso-e-latte-di-coccosalmon-on-rice