L’uovo di Pasqua

Comments (0) Food

Vi siete mai chiesti perché l’uovo sia così importante e utilizzato dai più grandi chef del firmamento? Uova famose, infatti, si trovano in tutte le cucine stellate, fra le ricette italiane più riuscite il tuorlo d’uovo marinato di Mister o Master Cracco o il Cyber Egg del buon Scabin, servito con un bisturi da chirurgo plastico, fondamentale, a suo dire, per rompere la pellicola alimentare nel quale è avvolto.

Quindi perché tutta questa tuorlo mania? Sarà perché gli chef lo preferiscono alla gallina domani? O perché c’è un legame primordiale fra l’uomo e l’uovo? O perché amano il suo design accattivante e senza tempo?

Queste possono essere le motivazioni che citano in pubblico, ma la verità è una sola: gli chef sono tutti dei braccini incredibili! Non buttano via niente, ogni scarto è un mancato guadagno e ogni ingrediente costoso è un mancato margine e l’uovo costa poco, fa sempre la sua porca figura, anzi la sua galla figura. E per fare un figurone a Pasqua che in Italia equivale a prendere un uovo e renderlo il più decorato possibile, ecco L’uovo di Pasqua: un po’ chic, un po’ shock e con quel pizzico di trash che non guasta mai.
E voi, con questa ricetta stupirete tutti e finalmente potrete dire di esservi avvicinati alla cucina degli chef stellati, insomma avete risparmiato un sacco di soldi: mangiando a casa vostra e soprattutto usando ingredienti comuni in maniera non comune.

Quindi lasciate stare gli agnellini da latte e buttatevi sulle uova, senza romperle.

IMG_7370

Ingredienti per 4 persone.
100 grammi di farina
30 grammi di olio
30 grammi di acqua
1 bustina di zafferano
200 grammi di agretti
1 fesa d’aglio
200 grammi di salmone affumicato a fette
4 uova allevate a terra, possibilmente di ottima qualità
170 grammi di yogurt greco (Total intero)
1 cucchiaio di senape di digione, anche in grani
sale
olio
pepe nero

Preparazione
Impastare farina, olio e acqua in cui è stata sciolta la bustina di zafferano.

IMG_7371

Stendere l’impasto usando un mattarello.

IMG_7372

Avvolgere l’impasto alto (2 mm) su di un coppa pasta.

IMG_7373 IMG_7374 IMG_7375

Infornare a 180 gradi per circa 10 minuti direttamente sui coppa pasta.

IMG_7377

Sfornare i coppa pasta, lasciare riposare per qualche minuto, sfilare il ring.

Preparare una salsa mischiando lo yogurt greco, con olio, sale, pepe e senape, lasciar riposare in frigorifero.

Prendere una pellicola da cucina, senza pvc, ricavarne un quadrato e oliarlo. Metterla su di una ciotolina e all’interno rompervi un uovo. Legare tutto a sacchettino aiutandosi con un lembo di pellicola e far sobbollire per 5 minuti precisi. Alla fine prendere le uova e metterle in acqua e ghiaccio.

Cuocere a vapore gli agretti e poi spadellarli in olio, aglio, sale.

Ricavare delle rose dalle fette di salmone affumicato.

Disporre un cucchiaio di crema di yogurt a centro del piatto, inserire il ring lasciandolo in piedi, fare una nido di agretti aiutandosi con pinze e mestolo, per poi disporlo sopra il ring. Togliere la pellicola dall’uovo, inserire al centro. Inserire la rosellina di salmone e finire il piatto con una girata di pepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest