La La Langa

Comments (0) Food

I tartufi più buoni nascono sotto i noccioli piemontesi. Dove ne nasce uno, molto probabilmente, ne nasceranno altri, per questo si colgono di notte, di soppiatto, in silenzio.

I trifolai sono dei veri e propri agenti segreti che proteggono i loro percorsi. Una volta andai in una simulazione con un trifolaio e il suo cane, con Wally. Dopo qualche minuto Wally trovò un tartufo da 1kg e il trifolaio mi offrì 10k per venderglielo. Ovviamente non lo feci e ovviamente questa storia non è vera: Wally trovò una bella pigna e mi invitò a giocare.

Benvenuti amici nel mese dei segreti e dei tartufi. Per voi gnocchetti di patate freschi, crema di funghi fatta con panna e champignons e porcini secchi e tartufo nero (freschi quest’anno non sono il caso), finferli spadellati e una generosa grattata di tartufo. A breve una ricetta super con il tartufo bianco. Vi piace?

La La Langa.

Ingredienti per 4 persone

400g di gnocchetti di patate freschi

20g di tartufo bianco d’Alba

500g di funghi champignon bianchi

8 finferli di medie dimensioni

200mL di panna fresca

25g di porcini secchi

¼ di cipolla

¼ di spocchio d’aglio

8 finferli di medie dimensioni

prezzemolo

olio evo

1 cucchiaio di burro

1 cucchiaio di aceto rosso

pepe nero

 

Procedimento

Pulire bene i funghi champignon, lasciarne da parte 4 e tagliare i restanti in modo grossolano.

Mettere ad ammollare i funghi secchi in acqua tiepida. Una volta pronti, tagliarli e filtrare l’acqua ottenuta.

Soffriggere la cipolla, l’aglio, i funghi secchi e i gambi di prezzemolo con olio evo in una casseruola, aggiungere gli champignon e far insaporire a fiamma medio/alta per qualche minuto.

Togliere i gambi di prezzemolo, aggiungere la panna, l’acqua dei porcini filtrata e far cuocere per 10’, aggiustando di sale. Una volta pronto, aggiungere l’aceto, frullare con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia e aggiungere pepe nero.

Pulire per bene i finferli con un panno umido, facendo attenzione a togliere tutta la terra, tagliarli in 4 o 6 pezzi a seconda della dimensione e spadellarli per 30’’ con olio, aglio e gambi di prezzemolo a fiamma molto alta. Una volta pronti stenderli su di una placchetta.

Pulire il tartufo con l’aiuto di una spazzolina e un panno umido.

Tagliare i 4 champignon tenuti da parte molto sottili e condirli con solo un filo d’olio e sale.

Cuocere gli gnocchetti in acqua bollente salata e scolare non appena vengono a galla, saltandoli poi in padella con burro e un goccio di acqua di cottura in modo da lasciarli morbidi.

Servire in un cappello da prete o fondina, mettendo sul fondo la crema di funghi, gli gnocchetti, i finferli, gli champignon crudi, qualche lamella di tartufo bianco e delle piccole foglie di prezzemolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest