Il lato country del Natale

Comments (0) Chissenestyle

Se il vostro desiderio per questo Natale è isolarvi in una baita persa nel nulla, circondati da pochi amici fidati e qualche marmotta e un fuoco scoppiettante. Se svegliarsi spaccando legna in camicia a quadrotti nel retro della casa è più importante di vestire un bel completo da uomo. E se al posto del casco del parrucchiere avete scelto d’indossare un bel cappello di lana e fregarvene delle messa in piega. Il vostro profilo rientra esattamente in quello di un Natale rustico o, come dire, Country.

DSC_5753

I must assoluti sono: pochi parenti, amici fidati, cibo vero e niente equilibrismi gastronomici o panettoni di gastronomia, ma tanta, tanta natura intorno. Chi sceglie questo genere di Natale vuole staccare da tutto ma non per forza rinunciare allo stile. Quindi rinunciate alla suocera piuttosto, allo zio Carmelo e le sue fisime ma mai ad una tavola apparecchiata in maniera speciale.

DSC_5810

Vi proporremo attraverso Tableous e in collaborazione con Tognana due modi diversi di vivere il Natale. Quale sarà il più affine a voi? Oggi abbiamo scelto di parlarvi del Natale Country, attraverso una tavola speciale dai colori violetti, un po’ rustica e lanosa. Le ricette sono semplici, anzi ruspanti come il pollo che abbiamo utilizzato per la ricetta e piene di frutti della natura, anzi l’effetto finale sembra quasi una natura morta. Non perdetevi le regole per un Natale country ad opera della nostra Daniela di Fregole e soprattutto fate un salto sul sito di Tognana e ordinate la collezione che più si avvicina alla vostra idea di tavola, o alla vostra idea di #Tableous e di Natale.

DSC_5606

E se vi siete dimenticati di comprare la legna, stringete i denti e andate a chiederla al vicino, in mezzo alla neve qualche chilometro più in là. La prossima volta imparerete ad arrivare preparati al Natale che verrà. Buon isolamento.

DSC_5386

Ingredienti per 4 persone
3 grappoli di uve diverse
6 mandarini
2 zucchine lunghe
3 melanzane trombetta
2 mele annurca
aglio
2 scalogni
1 bicchiere di Trento Doc
4 cosce di pollo ruspante o allevato a terra, o cappone
Alloro
Origano
Timo
Sale grosso
Anice stellata

Preparazione
Rosolate il pollo in una padella ben calda.

DSC_5418

Disponete su di una teglia le verdure e l’uva, con al centro il pollo  rosolato, cospargete di sale, pepe e aromi.

DSC_5530

Mettete in forno il pollo per 45 minuti (regolatevi in base alla dimensione del pollo, non dovrà risultare troppo secco e nemmeno crudo all’interno).

DSC_5542

Deglassate con un bicchiere di Trento Doc il fondo dalla padella in cui avete rosolato il pollo. Fate consumare il liquido e aggiungete anice stellata, succo di mandarini, aglio, bucce di mandarino e lasciate cuocere fino a quando il pollo non sarà pronto. In caso si consumi troppo aggiungere un goccio di brodo vegetale.

DSC_5462

Servite il pollo su di un piatto dopo averlo irrorato con la salsa di mandarini preparata a parte.

DSC_5714

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest