Grigliata di carne senza carne

Comments (0) Food

Quando si parla di grigliata, la prima cosa a cui si pensa è il tipo di carne da usare, che marinatura fare, che tipo di cottura prediligere.

Solitamente, se non si usano almeno 5 animali diversi, non siamo contenti e alle verdure viene relegato il misero ruolo di contornino insapore, affidandosi solitamente a insalata o qualche pomodoro poco condito.

Al massimo vengono cotte sottili fettine di zucchine o melanzane alla griglia con l’inconveniente di ritrovarsi delle fette bruciate con troppa brace o delle fette “lessate” dove brace non ce n’è.

E se invece provassimo a trattare una melanzana come fosse un entrecote, tagliandola spessa 2 cm, dandole due cotture per sprigionare tutto il suo umami?

E se un fungo portobello lo trattassimo come del manzo, condendolo con teriyaki e coriandolo?

E se una bruschetta diventasse terreno croccante per frutta e verdura?

Bene, oggi vogliamo rendere onore ai sapori pazzeschi che il mondo vegetale è in grado di offrirci.

E l’ultima cosa al mondo che mi verrebbe da pensare è quello di scimmiottare in malo modo il mondo animale.

Le verdure hanno di per sé tutto il carattere che ci serve, bisogna solo sapere come tirarlo fuori e queste righe parleranno proprio di questo.

Con questi tips, correte il rischio che i vostri commensali apprezzino più le verdure che la carne da voi servita.

Prenderemo in esame 5 tipi di verdure e una bruschetta un po’ diversa dal solito, con dosi per circa 4 persone.

 

 

INGREDIENTI:

PER LE MELANZANE:

2 melanzane viola

1 cucchiaio di miso in pasta

Sale (se maldon è meglio)

Olio evo

PER I POMODORI:

6 Pomodori San Marzano

Sale

Olio evo

1 spicchio di aglio

Timo fresco

PER I PEPERONI:

3 peperoni di diverso colore

Sale

PER I FUNGHI:

4 funghi Portobello interi

2 cucchiai di arachidi tostate non salate

1 cucchiaio di salsa teriyaki

Coriandolo fresco

Olio evo

Sale

PER I FRIGGITELLI:

12 friggitelli di medie dimensioni

Scorza di un limone

½ cucchiaio di semi di sesamo

1 cucchiaio di salsa di soia

1 cucchiaio di Olio evo

PER LE BRUSCHETTE:

4 fette di pane al sesamo

16 pomodorini misti (rossi/gialli/verdi/arancioni)

8 ciliegie non troppo mature

basilico

sale olio evo

 

PROCEDIMENTO:

MELANZANE

Taglia le melanzane a fette spesse almeno 2cm e cospargi con del sale. Sarebbe perfetto farlo la sera prima ma anche un’ora prima di grigliarle andrà bene. Cospargi con dell’olio evo e cuoci sulla griglia a brace diretta per circa 4 minuti per lato. In una teglia metti il miso, 2 cucchiai di olio e crea un’emulsione. Appoggia le fette di melanzana facendo prendere il condimento e chiudi con un foglio di alluminio. Appena prima di servirle, mettile di nuovo sulla griglia, facendo caramellizzare gli zuccheri.

POMODORI

Taglia a metà per il lato lungo i pomodori, condisci con del sale e strofina sopra uno spicchio d’aglio schiacciato. Mettili a cuocere su brace diretta  5 minuti circa per lato, fino a che saranno belli rosolati. Una volta pronti appoggiali su di una teglia con olio, timo fresco e un’ulteriore pizzico di sale.

PEPERONI

L’obiettivo in questo caso è di lasciarli il più naturale possibile, preservando la loro dolcezza, sfruttando una cottura a brace indiretta. Posizionate quindi i peperoni in una parte della griglia non troppo attiva e lasciate il tempo che ci vuole a far si che tutto il peperone sia bello arrostito. Ci vuole pazienza, ma il risultato sarà fantastico e basterà solo un pizzico di sale per poterlo gustare, pelle compresa

FUNGHI

Condite i funghi con solo un pizzico di sale, un goccio d’olio e fateli grigliare a brace diretta per circa 4/5 minuti per lato. Tirate via dal fuoco e condite con olio evo, arachidi sbriciolate, 1 cucchiaio di salsa teriyaki e coriandolo fresco strappato a mano (compresi i gambi).

FRIGGITELLI

Condite con solo un pizzico di sale e cuocere per 3 minuti per lato a brace diretta. Una volta pronti, mette in una teglia con olio evo, salsa di soia, semi di sesamo e scorza di limone.

BRUSCHETTE

Fate arrostire il pane a brace indiretta, in modo che diventi croccante, dando solo l’ultimo colpo su brace viva in modo da dorarlo. Tagliate i pomodorini in 4 o 6 e le ciliegie a metà, conditele con olio evo, sale e basilico. Disponete sul pane croccante e godete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest