Crab Pad Thai

Comments (0) Food

pad thai

Se avete avuto la fortuna di girare per qualche mercatino della Thailandia, fra i vari street food fumati, avrete sicuramente visto questi variopinti noodles (spaghetti di riso) ricchi di coriandolo e arachidi.

Noi li abbiamo trasformati e resi più accessibili, se non riuscite a trovare le tagliatelle di riso, vanno benissimo gli spaghetti di riso, diventati oramai l’ancora di salvezza del celiaco o dell’allergico al glutine made in Italy.

Non fatevi spaventare dell’esoticità del piatto, cercate di provare nuovi gusti, tanto siete sempre in tempo a farvi due spaghi al pomodoro.

E se vi capita di andare in Thailandia assaggiate tutto e il giorno dopo una pastiglina di Imodium, vi raccomandiamo prima del latte, altrimenti è un disastro.

E per chi dice che il coriandolo sa di cimice pestata, o gli date un testata e glielo fate assaggiare a forza, o mettete il vecchio e caro prezzemolo. Non proverete nulla di nuovo, ma il risultato è sempre gradevole.

Consigliata una spruzzata di lime prima di affondare la forchetta, donerà freschezza e acidità al piatto, rendendo tutto più Thai.

Ingredienti per 4 persone
Noodles di riso: 400 gr
Pasta di arachidi piccante: 2 cucchiai (in alternativa pasta non piccante o arachidi salate e tostate).
Peperoncino fresco: 1
Uova: 2
Gamberi sgusciati: una dozzina
Polpa di granchio: 100 gr
Salsa di soia: 2 cucchiai
Coriandolo: 1 mazzetto
Cipollotto: 1
Germogli di soia: q.b.
Lime: 1
Aglio: 1 fesa
Sale: q.b.
Olio di semi di girasole: q.b.

Preparazione

Immergere i noodles di riso in acqua bollente salata per qualche minuto (devono rimanere al dente).

Soffriggere il peperoncino e l’aglio tritati finemente. Aggiungere la polpa di granchio, i gamberi e scottarli velocemente. Aggiungere i noodles di riso, la salsa di soia, la pasta di arachidi piccante e due uova intere.

Saltare velocemente il tutto a fiamma vivace e servire con foglie di coriandolo, cipollotto tritato, germogli di soia e fettine di lime (da spremere a piacere).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest